Ulti Clocks content


Chi siamo
  • Don Carlo De Ambrogio

    L'azione missionaria di don Carlo De Ambrogio, primo animatore del movimento G.A.M., e don Bruno Busulini, suo successore, non va semplicemente ristretta a quanto negli anni della loro vita terrena essi hanno saputo donare rendendosi strumenti nelle mani di Dio, ma allargata anche e soprattutto ai frutti visibili tra i giovani, gli adulti, le famiglie che da ormai trentaquattro anni portano avanti il carisma del movimento amando profondamente Gesù Eucaristia e Gesù Parola, vivendo questa Parola e, secondo il comando del Signore, annunciandola a tutti nelle Diocesi, nelle Parrocchie, negli ospedali, nelle caserme, nelle carceri e ovunque il Padre ha donato loro in questi anni di lavorare per il Suo Regno.

    Don Carlo e don Bruno hanno trasmesso ai giovani G.A.M. un forte amore per il Papa e la Chiesa che li spinge anche a mettersi a servizio delle parrocchie nelle quali collaborano alla catechesi, all'animazione di momenti di preghiera, all'evangelizzazione tra le famiglie, ai gruppi di giovani formandoli a diventare a loro volta evangelizzatori e invitandoli a camminare nella Chiesa insieme a tanti altri fratelli e sorelle.

    Ogni attività viene svolta sotto il manto di Maria, Madre di Dio e della Chiesa, cercando in tutto di obbedire al suo comando: «Fate tutto quello che Egli vi dirà».

  • Eucaristia
    Ciò di cui il mondo ha bisogno è l'amore di Dio, è incontrare Cristo e credere in Lui. Per questo l'Eucaristia non è solo fonte e culmine della vita della Chiesa; lo è anche della sua missione: «Una Chiesa autenticamente eucaristica è una Chiesa missionaria». Anche noi dobbiamo poter dire ai nostri fratelli con convinzione: «Quello che abbiamo veduto e udito, noi lo annunziamo anche a voi, perché anche voi siate in comunione con noi!» (1 Gv 1,3). Veramente non c'è niente di più bello che incontrare e comunicare Cristo a tutti.
    (Benedetto XVI)
  • ECCO TUA MADRE
    La parola del Crocifisso al discepolo - a Giovanni e attraverso di lui a tutti i discepoli di Gesù: «Ecco tua madre» (Gv 19, 27) - diventa nel corso delle generazioni sempre nuovamente vera. Maria è diventata, di fatto, Madre di tutti i credenti. Alla sua bontà materna, come alla sua purezza e bellezza verginale, si rivolgono gli uomini di tutti i tempi e di tutte le parti del mondo nelle loro necessità e speranze, nelle loro gioie e sofferenze, nelle loro solitudini come anche nella condivisione comunitaria. E sempre sperimentano l'amore inesauribile che ella riversa dal profondo del suo cuore.
    (Deus Caritas Est - Benedetto XVI)
  • Il Papa
    Benedetto XVI: dolce Vicario di Cristo in terra.
     
    «Tu sei Pietro e su questa pietra costruirò la mia Chiesa». Pietro, il povero uomo con tutte le sue debolezze e con la sua fede, diviene la pietra, associato proprio per questa sua fede a Gesù, è la roccia su cui è fondata la Chiesa. In tal modo, ancora una volta, vediamo che è Gesù Cristo la vera indefettibile roccia su cui poggia la nostra fede, su cui viene costruita tutta la Chiesa.
    (Benedetto XVI)
  • Dicono di noi

Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla 1.5 Theme, cc top level domain. Valid XHTML and CSS.

Find us on Facebook
Follow Us