Ulti Clocks content


Le Giornate Mondiali della Gioventù

1985 Roma Piazza San Pietro

1987 Buenos Aires

1989 Santiago de Compostela

1991 Czestochowa 

1993 Denver

1995 Manila

1997 Parigi

2000 Roma

2002 Toronto

2005 Colonia

2008 Sydney

2011 Madrid 

2013 Rio de Janeiro



2011 Madrid PDF

"Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede" (cfr. Col 2,7)

La vita è un cammino, indubbiamente. Non è però un cammino incerto e senza destinazione precisa, bensì conduce a Cristo, meta della vita umana e della storia. Lungo questo cammino riuscirete a incontrare Colui che, offrendo la propria vita per amore, vi apre le porte della vita eterna. Vi invito, pertanto, a formarvi nella fede che dà senso alla vostra vita, e a rafforzare le vostre convinzioni, per poter così restare saldi nelle difficoltà di ogni giorno. Vi esorto, inoltre, affinché, nel cammino verso Cristo, sappiate attrarre i vostri giovani amici, compagni di studio e di lavoro, di modo che anch'essi lo conoscano e lo professino come Signore della loro vita.

(Benedetto XVI)

 

 

 
1985 Roma Piazza San Pietro PDF

“Pronti sempre a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi” (1Pt 3,15)

gmg 1985 - roma

 

Voi siete la giovinezza delle nazioni e delle società, la giovinezza di ogni famiglia e dell'intera umanità; voi siete anche la giovinezza della Chiesa. Tutti guardiamo in direzione vostra, poiché noi tutti, grazie a voi, in un certo senso ridiventiamo di continuo giovani. Pertanto, la vostra giovinezza non è solo proprietà vostra, proprietà personale o di una generazione: essa appartiene al complesso di quello spazio, che ogni uomo percorre nell'itinerario della sua vita, ed è al tempo stesso un bene speciale di tutti. E' un bene dell'umanità stessa. In voi c'è la speranza, perché voi appartenete al futuro, come il futuro appartiene a voi.

 (Giovanni Paolo II)

 
2000 Roma PDF

"Il Verbo si fece carne

e venne ad abitare in mezzo a noi" (Gv 1,14)

gmg2000

Alla vigilia del nuovo millennio, vi rinnovo di cuore l'invito pressante a spalancare le porte a Cristo, il quale "a quanti lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio" (Gv 1,12). Accogliere Cristo significa ricevere dal Padre la consegna a vivere nell'amore per Lui e per i fratelli, sentendosi solidali con tutti, senza discriminazione alcuna; significa credere che nella storia umana, pur segnata dal male e dalla sofferenza, l'ultima parola appartiene alla vita e all'amore, perché Dio è venuto ad abitare in mezzo a noi, affinché noi potessimo abitare in Lui.
(Giovanni Paolo II)
 
« InizioPrec.123Succ.Fine »

Pagina 3 di 3

Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla 1.5 Theme, cc top level domain. Valid XHTML and CSS.

Find us on Facebook
Follow Us