Ulti Clocks content


Attacco a Ratzinger PDF

I vaticanisti Paolo Rodari e Andrea Tornielli esaminano alcuni degli attacchi sferrati al Papa Benedetto XVI e al suo entourage a seguito di dichiarazioni e documenti posti in essere proprio dal Pontefice, il cui unico obiettivo è la santità della Chiesa, “riscoprire Dio e non un Dio qualsiasi ma il Dio con un volto umano, poiché quando vediamo Gesù Cristo vediamo Dio”. Il libro apre con l’analisi del caso Ratisbona e la citazione “politicamente scorretta” attribuita al Papa nella sua lectio, per passare poi in rassegna gli eventi che hanno fatto seguito alla riammissione della messa antica, al negazionismo di Williamson subito dopo la revoca della scomunica, al condom in Africa, allo scandalo degli abusi sui minori in Irlanda, Germania e Stati Uniti, alla discrasia dei messaggi dei cardinali, al caso Maciel e alla costituzione apostolica Anglicanorum Coetibus.

Il Papa si è trovato, e si trova sempre più spesso, sul banco degli imputati. Ma si può parlare veramente di un complotto contro il Papa? Secondo alcuni sì. Ma chi ha ordito tale complotto? Chi ne guida la regia? Secondo altri si tratterebbe solo di reazioni indipendenti le une dalle altre, che si intrecciano, poiché indotte dagli “attacchi” del Papa: cioè il messaggio di Benedetto XVI, essendo molto chiaro e trasparente, punta dritto contro ogni abuso, senza esclusione di colpi. Alla luce delle analisi fatte, gli autori hanno rilevato che “sia sufficientemente documentata l’esistenza di attacchi definibili con l’esempio dei tre cerchi concentrici. Il primo cerchio è rappresentato  da ambienti, lobby, poteri ai quali fa comodo depotenziare il messaggio della Chiesa, mettendola sul banco degli accusati, magari sfruttando o amplificando elementi oggettivi e indiscutibilmente gravi, come nel caso dello scandalo degli abusi sui minori. C’è poi un dissenso interno alla Chiesa, il secondo cerchio concentrico, che si esprime in modo particolarmente acuto nei confronti dell’attuale Pontefice. [..] C’è infine il terzo cerchio, vale a dire quello degli “attacchi” involontariamente autoprodotti a causa delle numerose imprudenze e dei frequenti errori dei collaboratori”. Il volume si chiude con le parole che il Card. Ratzinger pronunciò nel marzo del 2000, in occasione della presentazione alla stampa il tema della purificazione della memoria.
“La Chiesa ha viva coscienza che in essa si trova il peccato, e ha sempre lottato contro l’idea di una Chiesa unicamente dei santi. Conosciamo le grandi lotte contro i donatisti, i catari, ecc. Proprio per farci riconoscere ciò, il Signore si trova nella navicella con i peccatori fin dall’inizio.
Anche i Vangeli ricordano il peccato della caduta di Pietro. Si tratta di una confessione di peccato ripetuto, che ha dovuto far arrossire Pietro. La troviamo nel Vangelo di Marco, che è stato un po’ ispirato da san Pietro stesso, ed è la confessione più dura di questo peccato.
Perciò la Chiesa di oggi, con questo atto di pentimento, non dice che il peccato era nel passato e che noi siamo puri, per poi aspettare che solo domani si scoprano i nostri peccati, ma dice: nel cuore della Chiesa, e soprattutto in me, si trova il peccato, e perché la Chiesa sia penetrabile dalla grazia divina, io stesso devo aprirmi a questa grazia e confessare pubblicamente che i peccati, già radicati nel passato, costituiscono il mio presente. Tuttavia il Signore sa agire e sa fare il bene, tramite la Chiesa. Questa navicella rimane sempre la sua, e anche il campo con la zizzania rimane il suo. Anche se la zizzania è molta, anche se la rete contiene pesci scadenti, cattivi, essa rimane la sua. Riconoscere il peccato è un atto di sincerità attraverso il quale possiamo far capire alla gente che il Signore è più forte dei nostri peccati.
Mi viene in mente un aneddoto che si racconta a proposito del cardinale Consalvi, segretario di Stato di Pio VII. Gli è stato detto: «Napoleone intende distruggere la Chiesa». Risponde il cardinale: «Non riuscirà, neppure noi siamo riusciti a distruggerla».”

- Rodari P., Tornielli A. (2010) Attacco a Benedetto XVI. Accuse e scandali, profezie e complotti contro Benedetto XVI, Piemme, Milano.

 

Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla 1.5 Theme, cc top level domain. Valid XHTML and CSS.

Find us on Facebook
Follow Us