Ulti Clocks content


Il Gam. Una comunità unita nella preghiera PDF

In un mondo sempre più frenetico, dove ogni giornata viene cronometrata dagli impegni, un gruppo di ragazzi tutte le settimane riesce a ritagliarsi una parentesi di tempo in una dimensione diversa, a contatto con l’essenza più vera dell’essere umano. Una chiesa insolitamente aperta, un dolce canto ed ecco che le preoccupazioni scompaiono, spazzate via da una preghiera che lentamente prende sempre più corpo. Alternandosi accanto all’altare, i giovani animano l’incontro, scandito dalla recita dell’Ave Maria e dalla lettura di passi del Vangelo. È un cenacolo, la  forma prediletta di preghiera alla Madonna, trasformata nell’elemento fondamentale di devozione della Gioventù Ardente Mariana.

Questo si ripete da oltre 32 anni, da quando una sera, un Sacerdote di Torino organizzò una veglia nel Santuario dell’Ausiliatrice, dove più di 5.000 giovani pregarono ininterrottamente fino alle sette del mattino successivo. Era la notte fra il 24 e 25 maggio 1975, e con quella veglia nacque un movimento, destinato a diffondersi in tutta Italia e nel mondo.

Ideatore di quella serata e successivamente fondatore del movimento Gam è don Carlo De Ambrogio, un sacerdote salesiano di 54 anni che trovò nella musica e nel canto l’espressione più alta di preghiera.

 

(Tratto da Dietrich R. (2008) Nel mondo che faremo, I giovani e la fede, Città Nuova, Roma)

 

Powered by Joomla!. Designed by: Free Joomla 1.5 Theme, cc top level domain. Valid XHTML and CSS.

Find us on Facebook
Follow Us